Como-Varese, ci siamo. Tresoldi non si tocca…

Dal compleanno del mitico Cunati alle manovre societarie e di mercato, quattro cose da sapere sul Varese prima del derby

1. Mettiamo le mani avanti e tocchiamo ferro, prima che sia tardi: Como favoritissimo (quote: 1.60 vittoria comasca, 4.90 varesina) per esperienza clima e carattere contro una squadra baby rinforzata tardi, praticamente ieri, e con altri giovani tutti da verificare – non doveva arrivare un «attaccante da una squadra di Lega Pro» e non uno svincolato con un paio di gol nella Vibonese, seconda nel girone I di serie D? – in una sfida da battaglia.
Quindi non si creino problemi che non ci sono come quello dell’allenatore – che i nuovi responsabili del mercato vorrebbero sostituire con tale Rosario Amendola, ex assistente di Antonio Cabrini nella nazionale femminile – e si risolvano quelli che ci sono, pagando gli stipendi di novembre (giovanili comprese), vertenze, debiti e almeno gli ex allenatori del Varese (due sono ancora senza i soldi dovuti) invece di imbarcarne di nuovi. Comunque finisca, Tresoldi è l’ultimo dei problemi. Anzi, è un uomo del Varese e da Varese, a cui nulla si può imputare.
2. Il Varese si presenta al Sinigaglia spinto dalla passione di 300 tifosi (dopo i 275 di venerdì, ieri sono stati venduti gli ultimi 25 biglietti concessi ai varesini) e con due novità in rosa: l’attaccante ex Vibonese classe ’96 Manuel De Carolis e l’esterno offensivo ex Pergolettese classe ’95 Thomas Pedrabissi.
Al già assente Christian Monacizzo (infortunio al piede: altre tre settimane ai box) si aggiunge Simone Fratus, fermato dall’influenza. Influenza che ha colpito anche il portiere Mirko Bizzi, che sarà invece a disposizione (e potrebbe partire dall’inizio). Due i cambiamenti previsti rispetto a domenica: Simonetto al posto di Fratus, La Ferrara per Ba. Arbitro della partita sarà Adalberto Fiero di Pistoia, assistenti Khaled Bahri di Sassari e Santino Spina di Palermo.
Questo il 4-3-3 del Varese: Bizzi; Simonetto, Rudi, Ferri, Arca; Battistello, Morao, Palazzolo; La Ferrara, Lercara, Zazzi. A disposizione: Frigione, Scapolo, Ghidoni, M’Zoughi, Ba, Balconi, De Carolis, Melesi, Mondoni, Pedrabissi. Allenatore: Tresoldi.
Queste le statistiche – di Fausto Bonoldi – del derby: 45 precedenti, 16 vittorie biancorosse, 14 comasche, 15 i pareggi.
3. Capitolo società: mentre restano senza quote ma comandano sul mercato, i Catellani oggi al Sinigaglia dovrebbero essere affiancati da Piergiuseppe Sapio. Tarantino di 26 anni, ex dirigente nei vivai di Martina Franca e Bisceglie, dovrebbe contribuire anche al reperimento di qualche risorsa economica o sponsor. Bravo ragazzo, sicuramente competente, ma perché al Varese? Se ce lo spiegate, è meglio. Anche perché noi qui siamo abituati a gente del calibro di Giorgio Scapini. E non capiamo perché non ripartire da lui.
4. Oggi compie 75 anni Aldo Cunati: quando pensi al Varese, quello vero fatto di umiltà, sacrifici, varesinità e poche parole ma sacre, pensi a gente come lui. Ci fossero più Aldo Cunati al Varese, potremmo tornare ad innamorarcene. E invece sono sempre meno, sempre più soli. Resisti, Aldo, e buon compleanno.

 

Andrea Confalonieri e Gabriele Galassi

One thought on “Como-Varese, ci siamo. Tresoldi non si tocca…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...