«Torneremo in Eccellenza»

Un orribile Varese crolla contro il Casale (2-1) e al fischio finale parte del pubblico biancorosso intona un canto ironico e disperato («Torneremo in Eccellenza»), mentre gli altri se ne vanno a testa bassa. La zona playout è ora a -1

Il Varese perde ancora contro il Casale (2-1, dopo il 4-2 dell’andata) e vede avvicinarsi a -1 la zona playout. Prestazione disastrosa per i biancorossi, sotto ogni punto di vista: giocando così, si retrocede.

AL FRANCO OSSOLA – Pochi i presenti a causa, ovviamente, dell’orario. In tribuna si entra da via Vellone, anche se alla fine di supporter nerostellati nel settore ospiti non ce ne saranno. Tre cambi nel Varese rispetto a Como: due in termini di giocatori (De Carolis di punta, Melesi ala destra), uno di posizione, con Morao allargato in mezz’ala e Battistello riferimento centrale a metà campo.

PRIMO TEMPO – Un tiro di Battistello all’8’, respinto da Varesio (sulla ribattuta trattenuta sospetta ai danni di De Carolis, l’arbitro lascia correre), poi il nulla totale per mezz’ora. La principale emozione diventa così la neve, che il vento trascina giù dal Sacro Monte: in tribuna i tifosi si raccolgono tutti vicini nella parte alta della struttura. Chi sembra avere più idee e voglia è il Casale: che non incanta, ma qualcosa fa. Così, sugli spalti cresce la preoccupazione: alla prima situazione, il Varese rischia di subire. E succede proprio così. Al 38’ Mazzucco calcia dal limite: la palla è destinata fuori dal palo, ma Frigione per sicurezza – e errata valutazione – decide di spingerla in angolo. Tre corner consecutivi e pericolosi, decisivo l’ultimo (40’): la palla esce dalla mischia e arriva al limite dove Simone esplode un esterno destro che vola dentro il palo lontano per l’1-0 nerostellato.

LA RIPRESA – Tresoldi fa subito due cambi nella catena di destra: dentro Ba per Melesi e Fratus per Simonetto; spostato sullo stesso lato anche Palazzolo, che si inverte con Morao. Fuori anche De Carolis al 10’: entra Pedrabissi. Il Varese rumina, ma non costruisce nulla e il Casale sa già cosa fare: difendersi senza far fatica e concentrare le forze in un unico, decisivo momento. Che arriva al 25’. Zazzi, Morao e Battistello pasticciano, il Casale recupera e riparte veloce negli spazi: M’Hamsi a sinistra mette un cross rasoterra, la palla attraversa tutta l’area, sul secondo palo Cappai – guardato da Ferri – calcia addosso a Frigione sfruttandolo come sponda per infilare in rete il 0-2. Sul Franco Ossola cala un gelido silenzio. Una timida reazione biancorossa accorcia il divario al 40’.  Cross di Pedrabissi, sul secondo palo La Ferrara schiaccia di testa sul braccio di un difensore ospite: rigore, litigio inutile per chi deve calciare (La Ferrara tiene la palla in mano, ma Tresoldi indica un compagno), è Pedrabissi a spiazzare Varesio per l’1-2. Un’occasione per provare a pareggiare ci sarebbe, al 43’, la La Ferrara sulla spizzata di Ba calcia molto debole (Varesio spinge in angolo). Finisce qui e il Casale, che festeggia la seconda vittoria contro il Varese in stagione, sale a -2 dai biancorossi. Al triplice fischio vola qualche insulto e si alza un ironico «torneremo in Eccellenza». E giocando così, accadrà.

IL TABELLINO:
Varese-Casale 1-2 (0-1)
Marcatori: nel pt Simone (C) al 40’; nel st Cappai (C) al 25’, Pedrabissi (V) al 40’ su rigore.
VARESE (4-3-3): Frigione; Simonetto (Fratus dal 1’ st), Rudi, Ferri, Arca; Morao, Battistello (La Ferrara dal 30’ st), Palazzolo; Melesi (Ba dal 1’ st), De Carolis (Pedrabissi dal 10’ st), Zazzi. A disposizione: Scapolo, Ghidoni, Lercara, Ba, Balconi, M’Zoughi. All. Tresoldi.
CASALE (3-5-2): Varesio; Tambussi, Cintoi, Villanova; Simone, Fassone (Birolo dal 22’ st), Mazzucco, Alvitrez, M’Hamsi (Marianini dal 32’ st); Cappai, Pavesi. A disposizione: Consol, Battista, Vecchierelli, Fiore, Mazzucco, Alberici, Lolla. All. Melchiori.
Arbitro: Ancora di Roma 1 (Ivanovich Fiore di Genova e Santini di Savona).
NOTE – Spettatori: 700 (165 i biglietti emessi). Ammoniti: De Carolis, Arca e Ferri (V); Mazzucco, Villanova, Simone e Alvitrez (C). Angoli: 3-9; fuorigioco: 0-2; tiri (in porta): 6 (4) – 12 (7); falli: 21-14; recupero: 2’ + 5’.

LA CLASSIFICA:
Gozzano 50, Caronnese 49, Como 45, Pro Sesto 40, Chieri 38, Folgore Caratese 37, Bra 33, Inveruno 33, Borgosesia 30, Pavia 29, Borgaro 26, Varesina 25, Oltrepovoghera 25, Varese 25, Olginatese 24, Casale 23, Arconatese 20, Seregno 18, Castellazzo 13, Derthona 13. (Le ultime due retrocedono dirette, altre quattro vanno ai playout e due di queste retrocedono).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...