Il Menego ed Eurosport meglio di Caressa e Piccinini

Dicono che i giornalisti e tanto più gli opinionisti, soprattutto in tv, ormai si parlano addosso. Che le telecronache se le fanno per loro e per prestare fede al loro personaggio, ai loro vezzi, ai loro modi di dire che sovrastano la partita, i rumori di fondo, la bellezza e la naturalezza di gesti che non hanno bisogno di troppe parole.

È vero, ma non è vero dopo avere visto e rivisto Varese-Milano su Eurosport: Niccolò Trigari e Andrea Meneghin ci hanno messo stupore, umiltà, purezza.

Varese-MilanoHanno fatto parlare il parquet, il pubblico, gli errori e i capolavori, le immagini senza volersi mettere davanti a loro e a noi, al massimo in punta di piedi per vedere e raccontare meglio.

Nessuna sfilza di aggettivi superlativi, né urla sguaiate, né retorica come sarebbe accaduto nel calcio con Caressa o Piccinini alle quattro bombe di Avramovic e alle pennellate di Wells. Ci sono state alcune scelte arbitrali discutibili: Niccolò e Andrea si sono esposti, a volte si sono corretti dopo un replay ma è finita lì.

Ci hanno portato dentro la partita e l’hanno fatta vivere per quello che era, senza aggiungere nulla di più. Senza toglierle nulla. Se non da ultimi della classe, sicuramente dal basso e non dall’alto, senza nessuna pretesa di spiegare il basket. Che in serate come quella di ieri si spiega da solo.

Andrea Confalonieri

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...