Chi salva il Varese? C’è anche un costruttore. Campo e società: doppia finale per la vita

La salvezza in due giorni: oggi alle 14.30 con l’OltrepoVoghera a Masnago, domani dall’avvocato Piccolo per la cessione della società. Seguite tutto in diretta sull’anticonfarmista

Oggi il Varese si gioca sul campo un pezzo di salvezza nello spareggio del Franco Ossola contro l’OltrepoVoghera. Ma prima parliamo della società, attesa a un’autentica finale: dentro o fuori, domani o al massimo martedì sarà ufficiale il passaggio di proprietà da Basile ai finanziatori di Catellani oppure il fallimento non sarà più solo un concreto rischio ma molto di più.
L’incontro decisivo tra l’attuale proprietario e gli acquirenti avverrà a inizio settimana, verosimilmente nello studio dell’avvocato Piccolo. Parliamo al plurale perché a sostenere Sauro Catellani (cui poi sarà affidata la parte sportiva e la riorganizzazione del club) non c’è solo l’imprenditore con un marchio storico nel campo dei condimenti da tavola ma anche o soprattutto un importante costruttore svizzero. Come Catellani unirà i suoi “sostenitori” nel Varese lo scopriremo dopo l’incontro con Paolo Basile, sempre che lo stesso incontro termini con una fumata bianca e quindi con la salvezza della società. Sul tavolo, ovviamente, ci sono almeno 600mila euro di debiti da ripianare: ora o mai più.

Oggi con fischio d’inizio alle 14.30 il Varese, che ha un solo punto di vantaggio sulla zona playout, affronta l’OltrepoVoghera avanti di due lunghezze: out Pedrabissi, Fratus e Ba, rientrano Palazzolo e Monacizzo.I tifosi possono solo sperare nella salvezza societaria ma, invece, quella sul campo dipende anche da loro: squadra e allenatore oggi avranno un uomo, anzi mille, in più. Perché nei momenti senza ritorno della storia biancorossa, soprattutto in quelli bui, il valore dell’unità qui è leggenda.

La formazione (4-3-3):
Bizzi; Ghidoni, Simonetto, Ferri, Arca; Palazzolo, Zazzi, Morao; Battistello, De Carolis, Lercara. A disposizione: Frigione, Rudi, Balconi, Monacizzo, Muca, Filomeno, La Ferrara, Mauro, Melesi. All. Tresoldi. 

Gli appuntamenti di oggi sul’anticonfarmista:
dalle 14.30 Varese-OltrepoVoghera in diretta
dalle 17 il racconto della partita
dalle 18 le pagelle di Gigi Galassi
dalle 19 il commento di Andrea Confalonieri

2 pensieri riguardo “Chi salva il Varese? C’è anche un costruttore. Campo e società: doppia finale per la vita”

  1. I DEBITI CON I TIFOSI PAGANTI SONO STATI CALCOLATI? O DEVONO RISARCIRE SOLO I GIOCATORI, ALLENATORI ECC.? BASTA PRESE X IL CULO ! RISPETTO PER I TIFOSI DEL VARESE, UNICI DEGNI DI QUESTO NOME. INDEGNI!

    Mi piace

    1. Hai ragione: prima i tifosi e poi viene il resto. Senza tifosi non ci sono dipendenti, giocatori, proprietari e nemmeno giornalisti che seguono il Varese. Il debito con i tifosi non viene calcolato perché è il più alto, ed è quello che nessuno può pagare. Grazie di avercelo ricordato

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...