Incontri riservati, tifosi in piazza, squadra in campo: il Varese c’è ancora

Catellani-sindaco, dialogo aperto. Domani manifestazione a Palazzo Estense (ore 11), giocatori ad Arconate (ore 14.30). Intanto un po’ d’orgoglio biancorosso lo regalano Sannino, Pissardo e l’Alfredo

L’incontro tra il sindaco Galimberti e il vicesindaco Zanzi con Sauro Catellani, inizialmente previsto per ieri e fatto slittare, potrebbe essersi tenuto oggi. La riservatezza è massima, anche perché da un ulteriore ed ennesimo controllo dei conti sarebbero emersi debiti non ancora registrati che spingono la cifra più in alto di quanto filtrato in questi mesi. Gli imprenditori di Catellani avevano pronti 450.000 euro per risolvere immediatamente il debito ufficiale; la realtà è che ne servirebbero almeno 700.000.

Dunque? O questi imprenditori accettano di impegnarsi per una cifra superiore provando anche a dialogare con i creditori del club in modo da impostare un percorso condiviso per il rientro, magari anche con altri aiuti; oppure il gruppo Catellani si tira indietro e lascia il Varese al suo destino e al fallimento (e chissà che a qualcuno possa interessare così…).

Intanto domani sono in programma due appuntamenti con chi continua a lottare e ci crede ancora.
Alle 11 la curva Nord ha chiamato a raccolta tutti i tifosi del Varese: appuntamento davanti a Palazzo Estense per far sentire forte il grido di amore per i colori biancorossi e sensibilizzare la città e, altrettanto, le istituzioni rispetto alla disperata situazione del club.
Le ultime due manifestazioni di piazza dei tifosi biancorossi furono nel 2015 (quando centinaia di persone marciarono verso l’allora sede del club in via Manin al grido «Meglio l’Eccellenza di questa dirigenza») e nel 2006 (corteo in pieno centro a favore del progetto stadio proposto dall’allora patron Ricky Sogliano).

Alle 14.30 la squadra di mister Paolo Tresoldi, senza rimborsi da ottobre (al pari del vivaio), sarà invece in campo contro l’Arconatese. Trasferta possibile grazie all’intervento di uno storico e appassionato amico del Varese, che ha pagato di tasca sua pranzo e bus per i giocatori: per chi volesse incoraggiare questi ragazzi, il ritrovo è alle 10.30 alla Baita (vicino allo stadio). Un centinaio (questa la disponibilità dei biglietti per il settore ospiti) i tifosi biancorossi che seguiranno la squadra.
Tresoldi deve fare a meno di Ba e Fratus, infortunati, ma ritrova Pedrabissi dopo la giornata di squalifica ed è pronto a lanciare titolare Monacizzo, che già domenica contro l’Oltrepovoghera è entrato a partita in corso. Questo il 4-3-3 biancorosso: Bizzi; Ghidoni, Simonetto, Ferri, Arca; Palazzolo, Monacizzo, Battistello; Pedrabissi, De Carolis, Zazzi.

In chiusura, tre motivi per trovare un piccolo sorriso in questo quadro disperato.
1. Stamattina Beppe Sannino, che mercoledì se n’è andato dalla Triestina, è stato avvistato in via Crispi mentre faceva jogging. Cosa indossava? Ovviamente il suo mitico k-way del Varese. Bentornato a casa, mister.
2.Marco Pissardo, fortissimo numero 1 biancorosso della passata stagione e attuale portiere della Primavera dell’Inter, domani sera sarà a Genova insieme alla prima squadra di mister Luciano Spalletti: per “Pissardone” è la prima convocazione ufficiale in serie A.
3. Eravamo andati a trovarlo in ospedale e gli avevamo portato anche i vostri auguri di compleanno: ora l’Alfredo, dopo aver vinto l’ennesima battaglia (avevate dubbi?) è tornato nella sua casa di Bobbiate. E ieri ci ha ribadito: «Il Varese si salva. Niente scherzi».

Andrea Confalonieri e Gabriele Gigi Galassi

4 pensieri riguardo “Incontri riservati, tifosi in piazza, squadra in campo: il Varese c’è ancora”

  1. davvero c’era qualcuno a favore del progetto stadio di Sogliano? Ricky ha fatto tantissimo per Varese… ma quell’idea di un impianto coperto da 9000 posti era fuori da ogni logica

    Mi piace

  2. Certo perchè la verità è quella che dicono i Catellani…. certo…. 3 mesi che gestiscono la società è scoprirebbero che il debito è di 700.000 oggi… 3 mesi che gestiscono attività sportive (hanno ingaggiato loro giocatori ma a quanto?) E volevano regalare Repossi per liberarsi del giocatore e ceserlo gratis…. in bocca al lupo Varese….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...