I creditori rispondono e aprono la volata salvezza. Sindaco e vicesindaco pronti

Le istituzioni attendono l’imprenditore di Catellani. Se arrivasse la fumata nera, ci sono le condizioni per ulteriori soggetti interessati a salvare il club: ecco quali

Il sindaco Davide Galimberti e il vicesindaco Daniele Zanzi, a cui il proprietario del Varese Paolo Basile ha lasciato l’onere di trovare un futuro per il club, dovrebbero finalmente incontrare l’imprenditore capofila legato a Sauro Catellani per approfondirne definitivamente interesse e forza.
Al termine dell’incontro verosimilmente non potranno esserci ulteriori fumate grigie: o sarà sì (e allora il Varese potrà salvarsi con questa nuova proprietà), oppure sarà no. In caso di fumata nera sarà tutto finito? Secondo noi, no.
Semplicemente perché questa è la situazione giusta per la discesa in campo di un nuovo (eventuale) soggetto; ecco i motivi:
1) la palla è in mano alle istituzioni, che hanno dimostrato la loro ferma volontà di trovare una soluzione (e quindi un soggetto) serio. E le istituzioni, nell’incontro di sabato, hanno raccolto l’appoggio e la fiducia dei tifosi.
2) Ieri abbiamo raccolto l’assist di Daniele Vanoni, che con la sua ditta di giardinaggio è uno dei principali creditori del Varese. La proposta è molto semplice: riunire chi non è stato pagato dal club e concordare un piano di rientro, compresi – da parte di chi vorrà – dilazionamenti o altro.
Oggi sono già arrivate le prime risposte.
Luca Grimi del Macron Store Varese (che unito a Vanoni e alle utenze di luce, acqua e gas, rappresenterebbe più del 50% dell’esposizione debitoria) ci ha contattato per dare la sua disponibilità all’incontro e al dialogo per affrontare il debito.
Federica Rogato, ex addetta stampa biancorossa, ha invece commentato così sull’anticonfarmista l’articolo di ieri: «Se può servire a salvare il Varese io sono pronta a rinunciare agli stipendi che non mi sono stati pagati».
Altri due assist per realizzare il gol più importante, quello della salvezza fuori dal campo (per vivaio e scuola calcio intanto si susseguono gli incontri: diverse le possibilità sul piatto): oltre al sindaco e al vicesindaco c’è qualcuno pronto a raccoglierli?

p.s.: Intanto noi continuiamo a crederci. Nella salvezza e nelle persone che la desiderano (e la meriterebbero). Oggi è il compleanno di Pietro Frontini: se questa società avesse un solo volto, il suo sarebbe uno di quelli perfetti.

Gabriele Galassi e Andrea Confalonieri

Pietro Frontini
Buon compleanno Pietro!

 

 

 

8 pensieri riguardo “I creditori rispondono e aprono la volata salvezza. Sindaco e vicesindaco pronti”

  1. E intanto noi tifosi soffriamo senza poter far nulla, per fortuna doveva doveva essere una società impostata sulla trasparenza, talmente trasparenti che anche i conti sono diventati invisibili

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...