«Varese! Varese! Varese!». Orgoglio biancorosso contro la capolista: 1-1

Prestazione superlativa del plotone di Tresoldi: gol da favola di Palazzolo per pareggiare l’iniziale vantaggio di Evan’s, nella ripresa palo clamoroso di Lercara. Alla fine è il Gozzano a dover festeggiare il punto incassato

«Varese! Varese! Varese!».
Grinta, volontà, passione, qualità (in entrambe le fasi), coraggio, forza, gruppo. Orgoglio: dei giocatori, del mister e dei suoi collaboratori, del pubblico. Orgoglio biancorosso da biancorossi.
Alla fine, è il Gozzano capolista – e squadra piena di talento – a dover festeggiare per aver strappato un punto: 1-1 al Franco Ossola, con un botta e risposta a chiusura del primo tempo a scrivere il punteggio finale.
Risultati e classifica ve li proponiamo sotto, ma non li commentiamo: non oggi, non al termine di una prestazione strepitosa. Da replicare, domenica contro un’altra grande (la Caronnese) e poi, soprattutto, nei prossimi scontri diretti. Con questo orgoglio, niente e nessuno può farci paura. Nemmeno la salvezza.

PRIMO TEMPO – Il Franco Ossola si riempie con un po’ di calma. Il vicesindaco Zanzi, sciarpa al collo, è al suo posto; nella ripresa lo raggiungerà anche il sindaco Galimberti: a loro due (come vi racconterà dopo il Confa nel suo commento) è affidata la salvezza fuori dal campo del Varese. In campo è invece nelle mani di Tresoldi e del suo gruppo, oggi in versione plotone da guerra per affrontare la capolista. Un cambio di modulo (4-4-1-1) per arginare le fasce, tanta corsa, grinta e volontà già dall’inizio. Al 7′ Lercara imbuca per Palazzolo, il cui diagonale è respinto con i piedi da Gilli. L’arbitro fischia solo a favore del Gozzano (che solo al 29′ vedrà assegnarsi il primo fallo contro) facendo imbestialire il pubblico, che spinge i biancorossi con ancora maggiore forza. Meglio il Varese, ma al primo tiro in porta sono gli ospiti a passare (42′): azione d’angolo, palla al limite su Evan’s, la difesa reagisce un po’ tardi, il tiro passa nel mucchio e sorprende Bizzi. L’1-0 non ci sta. E infatti non dura, perché all’ultima azione del primo tempo il Varese fa 1-1. Palazzolo prende palla a metà e inizia a caricare alla sua maniera: palla appiccicata al piede, fisico a protezione, inarrestabile. Guitto prova a buttarlo giù senza riuscirci, al limite il tentativo di assist nello spazio viene ribattuto, la palla torna al numero 20 che si sposta verso sinistra e fulmina Gilli. 1-1 e «Varese! Varese! Varese!» che accompagna le squadre negli spogliatoi dopo l’urlo collettivo tra speaker e stadio a salutare il gol di Palazzolo.

LA RIPRESA – Ancora Varese, solo Varese. Battistello manda alto in precario equilibrio (2′), De Carolis in acrobazia tocca ma non spaventa Gilli (7′). Poi un palo clamoroso e maledetto (11′): sublime passaggio nello spazio di Palazzolo, che dalla trequarti (decentrato verso sinistra…) premia lo scatto in fascia destra di Ghidoni; il terzino crossa di prima, perfetto, verso il centro dove Lercara si avvita e incorna, centrando pieno il secondo palo. Urlo di gioia strozzato in gola. All’14’ annullato per fuorigioco un gol a De Carolis: molti dubbi.
Da metà in poi il Gozzano prova a uscire: Messias cerca l’angolino ma trova attentissimo Bizzi (20′), Guitto dal dischetto spara di un soffio fuori (28′), Segato spedisce alle stelle da buona posizione calciando con il corpo all’indietro (34′).
Nel finale il Varese fatica, si abbassa ma difende con ordine e generosità. Al triplice fischio è 1-1, applausi e «Varese! Varese! Varese!» urlato a perdifiato: puro orgoglio biancorosso.

Gabriele Galassi

IL TABELLINO:
Varese-Gozzano 1-1 (1-1)
Marcatori
: nel pt Evan’s (G) al 42′; Palazzolo (V) al 47′.
VARESE (4-4-1-1): Bizzi; Ghidoni, Rudi, Ferri, Arca (Balconi dal 44′ st); Morao, Monacizzo, Battistello (Muca dal 37′ st), Lercara; Palazzolo; De Carolis (Filomeno dal 28′ st). A disposizione: Frigione, Simonetto, La Ferrara, Melesi, Pedrabissi, Mauro. All. Tresoldi.
GOZZANO (4-1-4-1): Gilli; Petris, Carboni, Mikhaylovskiy, Tordini; Guitto; Messias, Perez (Lunardon dal 24′ st), Segato, Evan’s (Vono dal 36′ st); Capogna. A disposizione: Gattone, Gemelli, Rogora, Romeo, Gulin, Gaeta, Noce. All. Gaburro.
Arbitro: Centi di Viterbo (Abatantuono e Ciuca di Firenze).
NOTE – spettatori: 900. Ammoniti: De Carolis, Arca e Filomeno (V); Messias e Guitto (G). Angoli: 5-5; fuorigioco: 1-3; tiri (in porta): 9 (5) – 9 (2); falli: 13-9; recupero: 1′ + 5′.

I RISULTATI
Borgaro-Varesina 2-1, Borgosesia-Arconatese 2-0, Chieri-Como 1-3, Casale-Folgore Caratese 0-0, Castellazzo-Pro Sesto 1-1, Inveruno-Olginatese 1-0, Pavia-Caronnese 1-1, Seregno-Derthona 2-0, Varese-Gozzano 1-1. Oltrepovoghera-Bra 1-0.
LA CLASSIFICA
Gozzano 61, Como 60, Caronnese 54, Pro Sesto 54, Chieri 47, Bra 44, Folgore Caratese 44, Inverno 41, Borgosesia 37, Pavia 35, Borgaro 34, OltrepoVoghera 34, Olginatese 33, Varese 31, Varesina 30, Seregno 29, Arconatese 27, Casale 27, Derthona 17, Castellazzo 15.
* Le ultime due retrocedono. Le ulteriori peggiori quattro si affrontano ai playout e altre due scendono in Eccellenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...