Pavia-Varese, che pagelle!

Fabien Ba, un iradiddio. Mister Tresoldi, scelte giuste e gesti meravigliosi. Zazzi magia, Simonetto bandiera, Fratus pendolino: applausi per tutti

BIZZI 8
Mette le mani dove deve e serve. E soprattutto dove può, perché certe parate – su tutte, quella al 20’ per raggiungere e pizzicare in angolo il tiro, deviato e accelerato dal campo scivoloso, di Ganci – gli appartengono. Ne servono altre per la salvezza: Mirko, sei pronto?

FRATUS 8,5
Viso d’angelo, cuore da leone e gambe da cavallo. Come cantava Brusco per Cafù: «Fratù(s), sulla fascia destra va su e giù, come un pendolino che non si ferma più».

SIMONETTO 8,5
36 anni, 10 presenze in Serie A, 10 stagioni in B, 5 in C, 4 in D; in carriera 425 presenze e 101 gol (13 quest’anno): questo il curriculum di Massimo Ganci, centravanti del Pavia. Annullato da Simonetto, 22 anni: una vita in biancorosso già vissuta e una intera ancora da vivere: da bandiera.

FERRI 7,5
Nel momento di massima sofferenza del primo tempo si mette a capo delle operazioni, dando ordine e sicurezza alla fase difensiva. Poi nella ripresa fa il capitano, placando qualche nervosismo di troppo (in particolare nel finale tra Filomeno e Zazzi) dei suoi giovani compagni.

ARCA 7,5
Al quarto d’ora della ripresa dice “no” a Ganci respingendo il possibile 2-1 di testa sulla linea. E un minuto dopo il Varese va dall’altra parte a fare il 3-0, sottolineando ulteriormente l’importanza della sua giocata (
dal 30’ st BALCONI SV).

ZAZZI 9
Nel primo tempo si mette la mimetica e va in battaglia, nella ripresa prende la bacchetta e ogni palla che tocca è magia. Si è convinto definitivamente di ciò che può fare con il talento a disposizione: Fede
, dimenticatene anche solo per una volta e ti veniamo a prendere…

MONACIZZO 7,5
Sugli spalti corre una domanda: «Ma qualcuno si ricorda una partita sbagliata da Monacizzo?»: risposte non ne arrivano… (
dal 38’ st MUCA SV).

BATTISTELLO 7,5
Legato con l’elastico a Monacizzo: uno va, l’altro copre; uno pressa, l’altro ripiega; uno intercetta, l’altro costruisce. E via così, in un circolo virtuoso reso possibile dal salto di qualità che il classe ’98 ha deciso di fare, e fatto, in questo girone di ritorno.

BA 9,5
Quando esce, dopo due gol e un assist uno più importante dell’altro, i tifosi urlano «Fabien! Fabien!»: F come forza. A come animale. B come bomber. I come Iraddiddio. E come energia. N come non ti fermare più. Per il 10 ci si vede alla prossima prestazione totale come quella di oggi (
dal 18’ st MORAO SV: lui come gli altri subentranti va in campo a partita praticamente chiusa).

PALAZZOLO 8
Seleziona quei due-tre momenti fondamentali della partita, piazza la giocata e fa girare il vento dalla parte dei biancorossi. Sì, saremo ripetitivi, ma non si può dire altro: che giocatore… (
dal 36’ st LERCARA sv).

PEDRABISSI 8,5
Dopo qualche partita così così e pure un po’ di panchina, si candida a centravanti titolare con una prestazione da killer: riceve tre ottimi palloni, uno lo mette in rete, uno per un soffio (e una gran difesa di Scognamiglio) non diventa un tu per tu col portiere, uno lo trasforma in un assist di tacco (
dal 27’ st FILOMENO SV: Si chiarisca subito quel diverbio a fine partita, che non fa bene né a lui, né a Zazzi, né al gruppo: per salvarsi c’è bisogno dell’aiuto di tutti).

TRESOLDI 9
Il voto all’allenatore vuole giudicare anzitutto la prestazione di squadra. Ma è anche personale: analizza le scelte (perfette quelle di Ba e Pedrabissi), valuta il gioco e lo spirito chiesto ai suoi (liberi, sbarazzini, senza pressione addosso, cattivi, concreti) e sottolinea gesti e/o reazioni: l’applauso a Ba e il desiderio di avere con sé in sala stampa Verderame e Gioia (
nel video in basso) sono meravigliosi. Da vero biancorosso.
Era in bilico, forse lo è ancora: dia tutto fino all’ultimo giorno, come fatto (anche) oggi a Pavia. E non potrà rimproverarsi nulla.

Gabriele Gigi Galassi

4 pensieri riguardo “Pavia-Varese, che pagelle!”

  1. Presente a Pavia finalmente una bella domenica ne aveva bisogno la squadra e ne avevamo bisogno noi tifosi. Un applauso particolare a mister Tresoldi, varesino vero, uno che ci sta mettendo tutto se stesso e che ci mette ogni domenica la faccia , se penso che non ha esperienza e non lo.pagano e poi penso a Iacolino che in ogni conferenza stampa aveva un colpevole, grande mister avanti così fino alla salvezza…almeno sul campo!

    Mi piace

  2. E poi un ‘ altra cosa, duecento tifosi in trasferta per seguire una squadra che non vince da tredici partite, a cantare e a incitare al freddo, noi con la serie.d non c entriamo proprio un cazzo, ci sono squadre di b che una tifoseria così se la possono solo immaginare, che spettacolo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...