Mattinata da brividi allo stadio. Curva-squadra-mister giurano: «Andiamo in fondo assieme. L’io non esiste, noi siamo il Varese»

Cori e parole emozionanti dei tifosi a giocatori e Tresoldi (guardate il video). Il mister: «Usciremo da quel campo sporchi di fango e sangue». Domani tutti pagano il biglietto e a fine gara l’incasso verrà comunicato e consegnato in una busta a tecnico, squadra e staff

Una promessa dagli spalti al campo e dal campo agli spalti: «Siamo una cosa sola. Lottiamo fino in fondo». E un patto: «Finché ci sarà il “noi”, affronteremo tutto».
Al Franco Ossola, prima della rifinitura del sabato mattina, i ragazzi della curva hanno parlato con la squadra e mister Tresoldi, ascoltati dagli altri presenti (tra loro poco prima del colloquio anche il vicesindaco Daniele Zanzi, poi diretto ad un appuntamento con la Protezione Civile). Il tecnico ha ringraziato: «Avere persone come voi vicino è una fortuna. E così averne come loro – ha detto Tresoldi riferendosi ai suoi giocatori -: avevo dei ragazzi, ora ho degli uomini. Noi daremo sempre tutto: questo è il significato che ho imparato di “essere biancorosso”».

Per gli ultras, gli unici eroi sono loro: «Finché nessuno di noi dirà “io”, se tutti diremo sempre “noi”, affronteremo qualsiasi cosa accada».

Il primo abbraccio del weekend è dunque arrivato, il secondo arriverà domani. Al Franco Ossola (ore 15 per il passaggio all’ora legale) si gioca la sfida salvezza tra Varese e Olginatese.

Due le partite da vincere. Per la prima sono pronti a scendere in campo i tifosi, invitati alla giornata biancorossa: abbonamento per un giorno lasciato a casa e acquisto del proprio biglietto al botteghino (i prezzi: distinti 10; tribuna laterale: 18; tribuna centrale: 25). L’incasso della partita sarà comunicato in sala stampa dal ds Alessandro Merlin, messo in un busta chiusa dalla segretaria Chicca Bianchi che lo destinerà a squadra, mister e staff al completo.

Per la seconda partita da vincere sono pronti Tresoldi e i suoi ragazzi. Che a sette giornate dal termine del campionato, affrontano l’Olginatese. Entrambe le squadra sono in zona playout: i lecchesi sono a quota 35 insieme al Pavia, a +1 sui biancorossi; appena dietro Casale (33) e Seregno (32), poco più in alto Varesina, Oltrepovoghera e Arconatese (a 36). Squalificato Fratus, out Ghidoni, da terzino destro esordirà Muca (classe ’99); gli altri 10 saranno gli stessi con cui il Varese ha sbancato Pavia.

Poche righe finali sulla questione societaria (non ne dedicheremo di più finché non ci saranno fatti concreti): restano in campo entrambe le cordate che si sono già presentate al sindaco e oggi in tribuna allo stadio potrebbero esserci novità. Ma a questo punto chi vuole salvare il Varese deve semplicemente andare da Paolo Basile e comprarlo. E basta.

Gabriele Gigi Galassi e Andrea Confalonieri

LA FORMAZIONE BIANCOROSSA:
VARESE (4-4-1-1): Bizzi; Muca, Simonetto, Ferri, Arca; Zazzi, Monacizzo, Battistello, Ba; Palazzolo; Pedrabissi. A disposizione: Frigione, Rudi, Balconi, Morao, La Ferrara, Lercara, Mauro, Melesi, Mondoni. All. Tresoldi.

IL PROGRAMMA:
Varese-Olginatese; Gozzano-Varesina; Borgaro-Arconatese; Bra-Folgore Caratese; Chieri-Caronnese; Casale-Derthona; Castellazzo-Pavia; Inveruno-Pro Sesto; Oltrepovoghera-Como; Seregno-Borgosesia.

LA CLASSIFICA:
Gozzano 68, Como 66, Caronnese 63, Pro Sesto 55, Chieri 54, Bra 47, Folgore Caratese 46, Inveruno 45, Borgosesia 43, Borgaro 40, Arconatese, 36, Varesina 36, Oltrepovoghera 36, Pavia 35, Olginatese 35, Varese 34, Casale 33, Seregno 32, Derthona 18, Castellazzo 16.

* Le ultime due retrocedono direttamente; le ulteriori peggiori quattro si affrontano ai playout e le due perdenti scendono in Eccellenza.

 

 

 

2 pensieri riguardo “Mattinata da brividi allo stadio. Curva-squadra-mister giurano: «Andiamo in fondo assieme. L’io non esiste, noi siamo il Varese»”

  1. Serie D=dilettanti, ovvero chi si diletta a giocare x passione con un rimborso spese non documentato che può diventare uno stipendio da manager….ma di cosa stiamo parlando ? Io a 20 anni avrei pagato x giocare nel Varese in qualunque serie, altro che collette….Comunque domani pagherò il biglietto anche se sono abbonato e sopratutto porterò bottiglie di acque e bibite ai giocatori, altro che giocare a fare gli imprenditori quando abbiamo a che fare solo con presunti procacciatori di affari o mediatori…

    Mi piace

  2. Ma la Rasparini non ha qualche amica facoltosa da mandarci? No, parlo seriamente: cosa dobbiamo fare per avere un personaggio del genere qui?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...