Borgosesia-Varese, le pagelle

Simonetto e Ferri costruiscono la trincea. Morao sfortunato, Palazzolo in debito di energie, Ba e De Carolis non pungono. Tresoldi, non mollare

BIZZI 6
Deciso e sicuro su alcune traiettorie velenose, trasmette fiducia. Sul rigore sceglie un lato ma Procaccio è bravo ad andare dalla parte opposta.

FRATUS 6
In fase di spinta non trova il modo di cavalcare con la sua solita continuità ma dietro regge (dal 14′ st BATTISTELLO 6: Entra quando i compagni iniziano a soffrire e boccheggiare, aiuta a contenere la spinta granata).

SIMONETTO E FERRI 6,5
I centrali biancorossi si mettono in trincea e respingono tutto quello che possono, fino alla fine.

ARCA 6
Stesso discorso di Fratus: dietro c’è, davanti – forse anche per le dimensioni ristrette del campo – non trova spazi per creare situazioni pericolose.

ZAZZI 6
Non realizza granché, perché gli avversari gli ringhiano continuamente addosso, però continua a provarci: per questo motivo non l’avremmo sostituito (dal 31′ st RUDI 6: mandato in campo per difendere il pari, che il Varese porta a casa).

MORAO 5,5
Nel primo tempo riesce a dare la sua solita continuità. Nella ripresa passa dall’essere il possibile eroe (tiro alto all’8′ nel traffico) ad essere condannato dal fallo da rigore (9′): che sfortuna. Poi va in difficoltà rimbalzando da un ruolo all’altro (da mediano, a terzino ad ala).

MONACIZZO 6
Gelido dal dischetto, nella ripresa cerca anche la doppietta con una giocata di coraggio ed energia, ma il suo tiro purtroppo va fuori. Fa filtro pur dimostrando di essere anche lui un po’ a corto di energie.

MELESI 6
Purtroppo la sua poca fisicità in questa categoria lo condanna: difficilmente può essere un fattore. Mezzo punto in più perché il rigore di fatto lo procura lui e perché ci mette spirito in una delle poche stagionali occasioni a disposizione.

PALAZZOLO 5
Le poche alternative offensive costringono a schierarlo in una posizione che sa fare ma non è sua. Sta tirando la carretta da tanto e sembra in debito d’ossigeno: qualche giorno di pausa sarà utile per ricaricarsi e trascinare i compagni all’impresa salvezza.

BA 4,5
Seconda partita senza uno spunto che sia uno (dal 20′ st DE CAROLIS 5: Entra quando i compagni stanno calando, ma comunque non fa granché di più del compagno di cui prende il posto).

TRESOLDI 5,5
Il Varese non riesce a costruire altro che il rigore dello 0-1: per salvarsi c’è bisogno di qualcosa in più. Va però detto che le energie sono sempre meno, anche perché quello che (non) accade fuori dal campo appesantisce la mente e così le gambe. Il suo cuore biancorosso, come quello dei tifosi (ancora presenti, pure di giovedì santo alle 15, per applaudire i loro giocatori: nella foto), desidera e crede nella salvezza: non deve mollare. E non lo farà.

Gabriele Gigi Galassi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...