Il Seregno ci spinge alle porte dell’inferno

Buon primo tempo, nella ripresa il crollo: Varese non ancora condannato dalla matematica ma con un piede e mezzo nei playout

Una pugnalata, dolorosissima. Il Varese perde lo scontro salvezza contro il Seregno e, con ogni probabilità, per rimanere in serie D dovrà passare dai playout. Il verdetto, a tre giornate dalla fine (da affrontare in casa Castellazzo e Chieri prima dell’ultima di stagione regolare in casa della Varesina), non è ancora matematicamente scritto, ma il campo sembra aver deciso così. Attualmente nel pacchetto playout ci sono Seregno e Varesina a 38 punti, Casale e Varese a 36; a 41 Pavia, Oltrepovoghera e Olginatese. Con 9 punti ancora in palio servirebbe un miracolo, purtroppo improbabile: soprattutto oggi dopo una sconfitta così pesante. Pesante in termini di risultato e purtroppo anche di prestazione: perché dopo un primo tempo molto positivo, con gol del vantaggio e pari avversario – fortunato: ennesimo palla sporca che, come per sortilegio, vola all’incrocio -, nella ripresa il Varese è crollato, messo sotto da un avversario che ne aveva di più e che all’85’ ha pizzicato il gol partita.

LA PARTITA – Il riassunto, rapido. Biancorossi avanti al 16′: cross tagliato dal corner di destra di Zazzi, Battistello al limite dell’area salta più in alto di tutti, impatta pieno con la fronte e va in buca. 0-1 e Varese gagliardo: lo stesso Battistello ha una seconda occasione ma incorna alto (21′), Palazzolo su azione di Lercara e Filomeno apre il piatto indirizzando di un soffio a lato (25′). La spinta biancorossa cala, l’ideale sarebbe andare all’intervallo in vantaggio, la sorte dice il contrario (39′): palla che galleggia al limite, Cannizzaro cerca un tiro estemporaneo che, forse anche sporcato da una deviazione, vola con una traiettoria beffarda dentro l’incrocio dei pali. Un solo tiro in porta in 45′ per i padroni di casa, purtroppo vincente.

LA RIPRESA – Dagli spogliatoi emerge una squadra affamata e con la voglia di crederci ancora: purtroppo per i tifosi biancorossi, è il Seregno. Che attacca a testa bassa da subito. Al 6′ Artaria cerca l’angolino ma Bizzi, in tuffo rasoterra, pizzica la palla spingendola in angolo. Un minuto dopo, nel traffico, è invece Cannizzaro a sparare dritto per dritto dal cuore dell’area: altra parata Bizzi, che con un gran riflesso tiene ancora in piedi i suoi. Dentro Ba per Lercara (11′) e Pedrabissi per Filomeno (21), fuori Zazzi per Morao (28′) poi anche Melesi per Fratus (33′): nessuna sostituzione cambia l’inerzia. Varese alle corde, Djuric spaventa tutti con una sassata dal limite su cui Bizzi è ancora ottimo (39′), poi però trova il gol partita (40′): corner, la palla piove al centro, un rimpallo finisce sui piedi di Djuric che trova il montante per mandare al tappeto i biancorossi e festeggiare (nella foto) l’impresa. 2-1 e fischio finale dopo 6′ di recupero tra la delusione dei tifosi, anche oggi in massa a sostenere i loro giocatori. Purtroppo, senza successo.

Gabriele Gigi Galassi

IL TABELLINO:
Seregno-Varese 1-2 (1-1)
Marcatori:
 nel pt Battistello (V) al 16′, Cannizzaro (S) al 39′; nel st Djuric al 40′. 
SEREGNO (3-5-1-1): 
Sangalli; Ondei, Gritti, Cavalcante; Ronchi, Esposito (Grandi dal 38′ st), Rossi (Djuric dal 28′ st), Cannizzaro (Pribetti dal 21′ st), Capelli (Caon dal 38′ st); Artaria; Barzotti (Romeo dal 44′ st). A disposizione: Lupu, Gambino, Mara, Iori. All. Bonazzi. 
VARESE (4-2-3-1)
: Bizzi; Fratus (Melesi dal 33′ st), Rudi, Ferri, Arca; Monacizzo (De Carolis dal 44′ st), Battistello; Zazzi (Morao dal 28′ st), Palazzolo, Lercara (Ba dall’11’ st); Filomeno (Pedrabissi dal 21′ st). A disposizione: Frigione, Balconi, Muca, La Ferrara, Mauro. All. Tresoldi.
Arbitro: Maggio di Lodi (Scapini di Legnago e Citterio di Verona).
NOTE – spettatori: 700 (250 da Varese). Ammoniti: Rossi, Ondei e Djuric (S); Arca e De Carolis (V). Angoli: 9-6; fuorigioco: 0-2; tiri (in porta): 8 (6) – 4 (2); falli: 13-16; recupero: 1′ + 6′.

I RISULTATI DELLA 35° GIORNATA:
Folgore Caratese-Olginatese 1-1 (giocata ieri). Seregno-Varese 2-1, Arconatese-Casale 2-1, Borgosesia-Castellazzo 2-2, Derthona-Inveruno 1-3, Caronnese-Borgaro 2-1, Como-Gozzano 0-0, Pavia-Chieri 0-0, Pro Sesto-Oltrepovoghera 2-0, Varesina-Bra 2-2.
LA CLASSIFICA:
Gozzano 76, Como 74, Caronnese 72, Chieri 64, Pro Sesto 61, Folgore Caratese 52, Inveruno 51, Bra 49, Borgosesia 48, Arconates 43, Borgaro 42, Pavia 41, Oltrepovoghera 41, Olginatese 41, Seregno 38, Varesina 38, Casale 36, Varese 36, Derthona 22, Castellazzo 18.
* Derthona e Castellazzo già retrocesse. Le ulteriori 4 peggiori vanno ai playout e si affrontano in scontro diretto: le due perdenti scendono in Eccellenza.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...