Varese, così non ci salviamo

Due legni (e un gol subìto) in un buon primo tempo, ripresa senza volontà e coraggio. I tifosi non bastano: finisce 2-1, stagione regolare chiusa da terzultimi, Zazzi espulso salterà il playout contro l’Oltrepovoghera. Ultima chiamata domenica 20: per salvarsi bisogna vincere

Il Varese perde contro la Varesina (2-1) e chiude il campionato al terzultimo posto: al playout di domenica 20 bisognerà andare a vincere sul campo dell’Oltrepovoghera (che oltre al vantaggio del campo avrà dalla sua anche la possibilità di salvarsi con un pari al termine dei supplementari). Playout da giocare anche se a Venegono fosse arrivata una vittoria: in quel caso però il Varese avrebbe almeno giocato in casa con il favore dei due risultati su tre.

Buon primo tempo dei biancorossi, che pur senza Palazzolo e Ferri fanno la partita ma si fermano su due sfortunati legni colpiti da De Carolis (10′, palo) e Pedrabissi (20′); in mezzo (12′), sull’unica azione degli scoiattoli il gol del vantaggio firmato da Broggi (punizione dalla trequarti di sinistra, inserimento e deviazione vincente di testa all’angolino). Un’ulteriore occasione al 32′ per il Varese, con De Carolis che di testa spedisce appena alto. A una prima frazione del genere dovrebbe seguire un secondo tempo di grinta e coraggio. Purtroppo, non accade: anzi…
La Varesina abbassa la linea e si chiude a riccio puntando sul contropiede, il Varese giochicchia sulle fasce ma non arriva mai a concludere. Soprattutto, non dà mai l’impressione di credere veramente nella rimonta e, ancor meno, di volerla. Peggio ancora, i biancorossi restano pure in 10 perché Zazzi al 27′ si fa sventolare il secondo giallo della partita per una trattenuta: rosso e squalifica per il playout (in quest’ottica, un peccato capitale).
Nel finale un botta e risposta (e qui tutta la partita minuto per minuto): lo juniores nazionale classe 2000 Segalini – calcisticamente nato e cresciuto con i colori rossoblù: una lezione da imparare – raddoppia su azione di rimessa (37′, gran diagonale all’angolo lontano: 2-0), al 41′ Monacizzo accorcia il divario senza però rendere meno amara la sconfitta. I tifosi, assiepati nel settore ospiti e dietro la rete, dopo aver spinto dall’inizio (nella foto) alla fine, applaudono comunque ma non nascondono la delusione e soprattutto il gran timore di retrocedere in Eccellenza.

Domenica 20 ultima chiamata a Voghera: per salvarsi bisogna vincere. Ma per vincere serve molto più di così.

Gabriele Gigi Galassi

IL TABELLINO:
Varesina-Varese 2-1 (1-0)
Marcatori: nel pt Broggi (Varesina) al 12′; nel st Segalini (Varesina) al 37′, Monacizzo (Varese) al 41′.
VARESINA (4-3-3): Vaccarecci; Vinasi, Menga, Albizzati, De Min (Vitulli dal 6′ st); Martinoia (Mavrov dal 16′ st), Giglio, Leotta; Broggi (Deodato dal 12′ st), Shiba, Caldirola (Segalini dal 27′ st). A disposizione: Del Ventisette, Tino, Barni, Morello, Bellacci. All. Spilli.
VARESE (4-3-3): Bizzi; Fratus (Ghidoni dal 36′ st), Rudi, Monacizzo, Arca; Morao (Lercara dal 27′ st), Zazzi, Battistello (Manera dal 12′ st); Ba (Filomeno dal 12′ st), De Carolis, Pedrabissi. A disposizione: Frigione, Mondoni, Muca, Balconi, M’Zoughi. All. Tresoldi.
Arbitro: Tremolada di Monza (Vannini di Siena e Ammannati di Pisa).
Note – Spettatori: 1200. Espulso: Zazzi (Varese) al 27′ st per somma di gialli. Ammoniti: Bizzi (Varese); Vitulli e Menga (Varesina). Angoli: 3-6; fuorigioco: 0-5; tiri (in porta): 10 (7) – 12 (4); falli: 12-15; recupero: 1′ + 5′.

I RISULTATI DELL’ULTIMA GIORNATA:
Varesina-Varese 2-1, Borgaro-Seregno 1-2, Bra-Derthona 1-2, Chieri-Castellazzo 5-2, Casale-Borgosesia 1-0, Folgore Caratese-Como 0-0, Gozzano-Arconatese 1-2, Inveruno-Pavia 1-3, Olginatese-Pro Sesto 4-3, Oltrepovoghera-Caronnese 3-3.

LA CLASSIFICA FINALE:
Gozzano 82, Como 81, Caronnese 74, Chieri 71, Pro Sesto 67, Folgore Caratese 56, Inveruno 52, Borgosesia 51, Arconatese 50, Bra 49, Pavia 47, Borgaro 46, Olginatese 45, Seregno 44, Oltrepovoghera 43, Casale 42, Varesina 41, Varese 40, Derthona 26, Castellazzo 19.
Retrocesse Castellazzo e Derthona. Playout: Casale-Varesina, Oltrepovoghera-Varese.

2 pensieri riguardo “Varese, così non ci salviamo”

  1. sarebbe meglio far scendere in campo la juniores che questi giocatori da oratorio, a questo punto siamo già retrocessi visto lo scarso livello della squadra e dell’allenatore, per quanto riguarda la società non pervenuta da inizio campionato GRAZIE BASILE

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...