Varese, si parte. Benecchi: «In settimana novità societarie. Ripescaggio? Sono fiducioso». Domenicali: «Cantiere aperto»

Di fronte a una ventina di tifosi, i biancorossi sono saliti sul bus che li porterà in ritiro. Sulla serie D il proprietario dice di aspettare «la conferma entro fine settimana»

Il Varese è partito nella mattinata di oggi – martedì 24 luglio – in direzione Toscana (Hotel California di Villa Collemandina, nel Lucchese), dove resterà fino al 4 agosto per il ritiro di preparazione alla stagione. Due le amichevoli previste, ma ancora da organizzare vista la decisione maturata solo negli ultimissimi giorni di rimanere una decina di giorni lontano da Varese: una sarebbe in calendario per domenica (in assenza di squadre disponibili, si giocherà in famiglia), l’altra per il 4 agosto.
Al raduno erano presenti una ventina di fedelissimi, che hanno cominciato a prendere le misure con i nuovi giocatori. Tra i 18 ragazzi (gli altri raggiungeranno direttamente la Toscana) spiccavano ovviamente Matteo Simonetto e Lorenzo Lercara, che questa maglia la vestono da sempre.
Il difensore è stato designato per parlare a microfoni e taccuini: «Sì, a quanto pare sono il veterano del gruppo, anche se ho solo 22 anni – sorride Simonetto – La rosa è molto giovane e in tanti ci conosciamo già: il ritiro sarà comunque utile per fare gruppo. Siamo in attesa di scoprire in che categoria giocheremo, ci auguriamo sia la serie D. Obiettivi? Vedremo a fine ritiro cosa succederà, dobbiamo ancora parlare con la società, capire gli obiettivi e tutto il resto. Di certo faremo il massimo, per la società, la squadra e i tifosi». L’anno scorso una stagione amara per il Varese ma positiva per il “nato pronto”: ha avuto delle richieste da altre società? «Sì, qualche offerta c’è stata – confessa Simonetto – e l’ho valutata con il mio procuratore: adesso vedremo il da farsi, aspettiamo fine ritiro per incastrare tutti i tasselli». Dunque con il Varese c’è ancora un accordo da trovare? «Sì, perché con la società non abbiamo ancora parlato. Io sono a disposizione, appena ci troveremo capiremo cosa fare. Intanto cominciamo a lavorare». A proposito di queste parole, segnaliamo come dalla società facciano sapere che con nessun giocatore è stato ancora “firmato” nulla, pur avendo già degli accordi di massima.

A seguire, parola a mister Manuele Domenicali: «Il gruppo è tutto nuovo e il ritiro sarà importante: i ragazzi si conosceranno e io farò lo stesso con loro, cominciando a mettere le basi per il nostro campionato. Partiamo in 28, qualcun altro arriverà. Diciamo che, come tante altre squadre, siamo un cantiere aperto: è ormai questa la tendenza nel mondo del calcio. In più aspettiamo la decisione sul ripescaggio: a quel punto faremo le nostre valutazione e concluderemo il mercato in base a questo e alle decisioni prese sui ragazzi visti in ritiro. Un gruppo molto giovane, dobbiamo essere bravi a valutarli perché se avessimo già i giocatori giusti in casa sarebbe tutto di guadagnato. Serviranno anche dei “vecchi”? Sicuramente avremo qualche esperto, anche perché la rosa deve essere equilibrata, un giusto mix».

In chiusura il proprietario Claudio Benecchi fa il punto della situazione, soprattutto in merito a ciò che concerne l’extra campo: «Il tempo stringe e i lavori proseguono: ogni giorno ci sono tecnici, ingegneri, architetti e chi più ne ha più ne metta. Ogni giorno vedrete delle trasformazioni, sia qui che a Varesello. Intanto i ragazzi partono per il ritiro, un passaggio importante per la squadra, per un gruppo che dovrà crescere e una rosa che andrà definita quando sapremo la categoria di appartenenza».
Sul ripescaggio Benecchi sfoggia grande ottimismo: «Siamo molto fiduciosi, ogni giorno di più: aspettiamo fine settimana per la conferma ufficiale. Penso e spero che ci sarà un risultato di livello per la città». Per quanto riguarda società e sponsor, il proprietario fa sapere che «si sta lavorando anche in quella direzione. Credo che in questa settimana arriveremo alla definizione dell’assetto societario. Il passaggio di proprietà? La firma molto probabilmente a inizio della prossima settimana. Quanti soci? Più di 4, meno di 10. 7? Siete vicini…». Circa 20 i tifosi presenti questa mattina al raduno; l’anno scorso furono almeno 50: Benecchi si aspettava qualcosa in più, sente che c’è ancora una fiducia da conquistare? «
È chiaro che la piazza di Varese è una piazza difficile, i passi che siamo riusciti a fare sono stati concreti ma non abbiamo ancora avuto riscontro completo dalla città. Ma questo è un modo per essere ulteriormente spronati a fare le cose come si deve, che è ciò che stiamo facendo».

Qui l’articolo di ieri con il dettaglio della rosa partita per la Toscana.

Gabriele Gigi Galassi

Domenicali e Benecchi
Domenicali e Benecchi
Matteo Simonetto
Matteo “il nato pronto” Simonetto
Lo staff
Lo staff tecnico (Improta, Domenicali, Bertoni) con Benecchi

22 pensieri riguardo “Varese, si parte. Benecchi: «In settimana novità societarie. Ripescaggio? Sono fiducioso». Domenicali: «Cantiere aperto»”

  1. Non è che la lettera del Sindaco abbia avuto l’effetto opposto a quello sperato… Magari si sono risentiti … e il punteggio ne ha risentito… mumble mumble… Sperem!!!

    Mi piace

  2. Si lamentano perché erano solo 20 tifosi……
    Forse era martedì 24 luglio alle ore 9… la gente va al lavoro…. Non sono più i tempi della B…
    Bastava fare il raduno lunedì sera alle 19/20 e i tifosi sarebbero stati di più

    Mi piace

  3. Incrociamo le dita x la D. Se invece se sarà Eccellenza va bene lo stesso L ‘importante è che la bandiera biancorossa sventoli ancora. Sempre ovunque e comunque FORZA VARESE! !!!!

    Mi piace

  4. Gigi ma quando si sa qualcosa di sicuro su ripescaggio? Facci un Po di chiarezza sulle squadre di lega Pro e di d che rischiano di saltare e liberare posti

    Mi piace

    1. Ciao Fabio! Sì parlava di fine settimana: prima devono completare i piani superiori e poi a cascata quelli sotto. Provo a cercare informazioni per quanto possibile: purtroppo non è facile avere dati certi, spesso sono “voci” (ovviamente nessuna società che sta saltando comunica… che sta saltando!) se troviamo qualcosa scriviamo volentieri ; )

      Mi piace

  5. Ciao Gigi, ho letto che il fondo Elliott non è interessato ad avere il Milan b , secondo te è un bene o un male anche considerando che avrebbero portato soldi freschi per ristrutturare lo stadio .

    Mi piace

    1. Ciao ale. Economicamente potrebbe essere un male, perché da accordi avrebbero dato una mano. Da un altro punto di vista però il Franco Ossola è la casa del Varese e con il Milan B qui a giocare in serie C (al momento due categorie sopra di noi) sembrerebbe di essere ospiti a casa nostra…

      Mi piace

  6. Ovvio avere il Milan B a Varese ci metteva nell ombra , per noi padroni di casa non lo trovo giusto. Spero soltanto che la ns società non abbia fatto i conti di gestione e rifacimento di alcune opere sulla base di un affitto cospicuo da parte del Milan che ora viene a mancare ..sarebbe grottesco

    Mi piace

  7. LUCA,ma ci sei o ci fai? Possibile che riuscite a trovare sempre cose negative? Se non vi va bene cercate un altro sport, non è obbligatorio tifare Varese( ammesso che vi interessi davvero) .Non dico che si debba prendere per oro colato tutto quello che si sente però, porcaccia la miseria, un pò di ottimismo, dai!

    Mi piace

    1. Senti io sono libero di dire quello che penso! Se tu sei fiducioso meglio per te! Io non mi faccio prendere in giro da quattro persone che di calcio non capiscono niente!!!!

      Mi piace

  8. Ma perché a Bizzi pagavamo lo stipendio? Pensavo pagasse lui la retta mensile per giocare, con tutti i punti che ci deve , se la mettiamo sulla bilancia esce ancora a debito lui ah ah ah

    Mi piace

  9. La graduatoria dei ripescaggi dice che siamo undicesimi, dovrebbero prenderne otto forse nove se come sembra il.milan non iscrive la seconda squadra, di.quelle davanti a noi in graduatoria il.lumezzane sembra fuori……gigi tu che sei un segugio di notizie ti risulta?

    Mi piace

    1. Ciao Fabio! Allora: domani si dovrebbero sapere le squadre (comprese le eventuali B) che fanno richiesta per la C. In D ci sono 4 interessate al ripescaggio (tra cui il Como) e 2 che non si dovrebbero iscrivere. Posti liberi potenziali quindi già 6… poi la Covisod guarderà le varie iscrizioni dell’altro centinaio di squadre della D. Se il Lumezzane fosse fuori saliremmo noni… e mi fermo qui ; )

      Mi piace

  10. Francesco io sono libero di dire quello che penso! Se tu sei fiducioso meglio per te! Io non mi faccio prendere in giro da quattro persone che di calcio non capiscono niente!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...