La Varesina si salva dal dischetto

I rossoblù rischiano grosso contro la Castellanzese: l’1-1 arriva solo all’88’ dopo una prestazione piatta, che deve far suonare l’allarme. Le pagelle: steccano i big, Menga il migliore

La Varesina rischia grosso nel recupero della prima giornata ma riesce a incassare il suo primo punto stagionale: contro la Castellanzese il risultato è 1-1, acciuffato al tramonto della sfida su calcio di rigore. Padroni di casa con la volontà di fare la partita, sempre però troppo lenti nel costruire o poco precisi nei momenti decisivi. Stupiscono in negativo le prestazioni sotto tono dei big: Taino, bruciato sul gol del vantaggio neroverde e molto impreciso, sia da terzino che in mediana da metà della ripresa; il regista Mantovani, da cui passa ogni palla della manovra; Cargiolli, poco – o mal – servito ma mai davvero pericoloso anche in virtù di una grossa prestazione del terzino classe ’99 della Castellanzese Nejimi. I primi due, va detto, sono però riusciti a metterci la zampata nel finale, strappando (il primo) e realizzando (il secondo) il rigore del definitivo 1-1 e così “giustificando” la scelta di Spilli (nella foto di Enrico Scaringi) di tenerli in campo e metterli insieme a metà campo nella ripresa nonostante le prestazioni superiori dei giovani Vitulli e Martinoia. Certo è che la Varesina, per raggiungere l’obiettivo di vincere il campionato, abbia bisogno di darsi subito una scossa: la sfida di domenica (Venegono, ore 15.30) contro il Varese sarà, per entrambe le squadre, già un test-verità.

IL PRIMO TEMPO
Avvio equilibrato, i padroni di casa fanno la partita ma è la squadra ospite a trovare spazi per colpire. Succede al 14’, quando Urso, a sinistra, riceve e cerca a giro il secondo palo, colpendolo in pieno. Poco prima un’incursione di Vitulli, costruita con Broggi, si era conclusa con un tiro alto (11’). Lo spartito non cambia, ma la Castellanzese cresce in convinzione e, al 35’, passa in vantaggio: Gibellini in fascia destra spinge con prepotenza, si libera di Taino col fisico e da posizione defilata sgancia un siluro che si infila sotto la traversa, 0-1. La reazione della Varesina, immediata ma isolata, due minuti più tardi con il cross di Broggi verso il secondo palo: Cargiolli stacca altissimo e colpisce di testa, Chiodi in volo a mano aperta spedisce lontano. Il primo tempo si chiude così.

LA RIPRESA
Secondo tempo in cui la situazione si cristallizza ulteriormente: la Castellanzese, forte del vantaggio, accetta l’idea di dover difendere e lo fa con pressing intenso, raddoppi continui e pure qualche fallo a spezzare il gioco avversario. La Varesina di contro prosegue a manovrare, ma non lo fa abbastanza velocemente o, negli ultimi metri, con la necessaria qualità. Occasioni? Poche, pochissime. Una sola per la verità, al 4’, quando Vitulli serve Cargiolli che, nel traffico, prova a alzarsi la palla per rovesciare, colpendo alto. Da qui la partita scivola fino ai minuti finale e sembra destinata a finire 0-1. Il punteggio cambia invece a 2’ dal termine, quando Taino, d’esperienza, lucra un calcio di rigore: il numero 19 si infila in mezzo a due, cerca il contatto e lo mostra chiaramente al direttore di gara, che è lì vicino e indica il dischetto. Dagli 11 metri Mantovani spiazza Chiodi e fa 1-1. La Varesina prova anche l’assalto finale ma è invece la Castellanzese ad avere la palla per tornare in vantaggio (91’): mischia in area, sponda per Bigioni che cerca il palo lontano (mandando però piuttosto centrale), Vaccarecci a mani aperte respinge via. Triplice fischio, un punto a testa. Che alla Castellanzese, pur con rammarico, può anche stare bene; ma per la Varesina deve essere un campanello d’allarme.

Gabriele Gigi Galassi

IL TABELLINO
Varesina-Castellanzese 1-1 (0-1)
MARCATORI: nel pt Gibellini (C) al 35’; nel st Mantovani (V) al 43’ su rigore.
VARESINA (4-3-3): Vaccarecci; Barni (Boccadamo dall’ 11’ st), Menga, Albizzati, Taino; Vitulli (Morello dall’11’ st), Mantovani, Martinoia (Boni dal 15’ st); Broggi (Esteri dal 39’ st), Franzese (Segalini dal 23’ st), Cargiolli. A disposizione: Ghirlandi, Frigerio, Bellacci, Gottardi. All. Spilli.
CASTELLANZESE (4-2-3-1): Chiodi; Nejimi, Mantegazza, De Dionigi, Montecchio; Moroni, Bigioni; Pedergnana, Urso (Zappulli dal 28’ st), Dell’Aera; Gibellini (Cesaro dal 31’ st). A disposizione: Caputo, Colombo, Compagnone, Cusaro, Ghilardi, Porchera. All. Roncari.
Arbitro: Vicardi di Lovere (Abdennaime di Milano e Cappelletti di Lodi).
NOTE – spettatori: 250. Ammoniti: Moroni, Urso, Bigioni e De Dionigi (C); Barni, Taino, Mantovani e Menga (V). Angoli: 2-2; fuorigioco: 6-0; tiri (in porta): 6 (3) – 11 (6); falli: 20-27; recupero: 0’ + 5’.

LA CLASSIFICA
Alcione 6; Varese, Accademia Pavese S. Genesio, Sestese, Legnano e Busto 81e Castellanzese 4; Union Villa Cassano, Verbano e Ardor Lazzate 3; Varesina, Fenegrò e Città di Vigevano 1; Mariano, Ferrera Erbognone e Castanese 0.

PROSSIMO TURNO (domenica, ore 15.30)
Varesina-Varese, Alcione-Sestese, Castanese-Castellanzese, Città di Vigevano-Mariano, Fenegrò-Ardor Lazzate, Ferrera Erbognone-Legnano, Union Villa Cassano-Busto 81, Verbano-Accademia Pavese S. Genesio.

LE PAGELLE

VACCARECCI 6
Sul gol viene sorpreso dalla violenza del tiro di Gibellini. Qualche intervento in due tempi fa rimanere gli spettatori col fiato sospeso, al 91’ però la sua parata è importante e blinda il punto.

BARNI 5,5
In difficoltà su Dell’Aera e Urso, che si alternano o riempiono il lato giocando a due.
dall’11’ st BOCCADAMO 5,5: diversi errori e qualche tentativo in fase offensiva troppo testardo e così sempre preda degli avversari.

MENGA 7
Il migliore dei suoi, anche perché è tra i pochi rossoblù a giocare con la tuta da operaio. Sicuro nelle chiusure, pulisce ogni situazione potenzialmente pericolosa dalle sue parti.

ALBIZZATI 6
Pericoli non ne corre ma affronta la sfida con un certo nervosismo, che non fa bene né a lui né ai compagni che guida.

TAINO 5,5
Raddrizza una prova al limiti del disastroso conquistando con (enorme) esperienza il rigore dell’1-1. Ma da un giocatore come lui i rossoblù devono avere ben altro.

VITULLI 6,5
Nel primo tempo ogni occasione potenzialmente pericolosa nasce da un suo recupero o da un suo strappo tra le linee, che aggredisce con personalità. Così, quando la lavagna luminosa segna il suo numero per il cambio, c’è un po’ di stupore.
dall’11’ st MORELLO 5,5: Lotta, ma si accontenta troppo spesso della giocata più semplice, che diventa scontata.

MANTOVANI 5,5
Mezzo punto in più per la freddezza con cui realizza il rigore. In regia, cosa che sa fare bene, stavolta stecca: un po’ impreciso, piuttosto monocorde (alla fine va quasi sempre lungo sulle ali), troppo lento.

MARTINOIA 6
Sulla scia di Vitulli, mettendosi soprattutto a disposizione per dare una mano in fase di recupero palla. Esce per lasciare spazio in mediana a Taino.
dal 15’ st BONI 5,5: Appena arrivato, deve prendere ritmo per inserirsi: oggi ha poco da difendere ma non riesce granché a spingere.

BROGGI 5,5
Un break nel primo tempo, poi null’altro. Troppo poco per uno con quella qualità.
dal 39’ st ESTERI SV

FRANZESE 6
Di movimento ne fa, ma di palloni non ne arrivano quasi mai.
dal 23’ st SEGALINI 6: Va in battaglia nel tempo che gli viene concesso.

CARGIOLLI 5
Perde la sfida contro il ’99 Nejimi, che riesce a mettergli la museruola. I colpi li ha, la personalità e la grinta pure: alla Varesina servono come il pane.

SPILLI 5
A un passo dalla seconda sconfitta in due partite, lo salva un episodio. Dubbi sui cambi anche se alla fine ci mettono lo zampino i due che decide di tenere in campo. Tanto gioco, ma troppo lento e poco concreto: bisogna trovare soluzioni subito.

La sfida tra Cargiolli e Nejimi
La sfida tra Cargiolli e Nejimi (foto Enrico Scaringi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...