Varese, un poker per ripartire

I biancorossi dominano e rifilano 4 gol al giovanissimo Union Villa Cassano dimenticando il ko con la Varesina (oggi sconfitta dal Mariano). Mercoledì sera a Masnago gli ottavi di Coppa Italia contro il Telgate

Partita senza storia tra Varese e Union Villa Cassano. Dominio assoluto dei biancorossi, avanti già al 3’ e in controllo totale fino a fine partita. Basta il dato statistico dei tiri – 21, di cui 14 in porta per il Varese – per avere il quadro della sfida contro un avversario, va detto, davvero giovanissimo (nei titolari 10 under e un solo over, classe ’95). A voler far le pulci ai biancorossi si può dire che il punteggio è stato chiuso solo a metà ripresa, con il 2-0 e il 3-0 arrivati in sequenza intorno alla mezz’ora della ripresa. La verità però è che la vittoria non è mai stata in dubbio. Prossimo appuntamento mercoledì sera, alle 20.30 al Franco Ossola, per gli ottavi di Coppa Italia: l’avversario è il Telgate, che ha fatto fuori la Varesina (oggi sconfitta 3-1 a Mariano Comense) nella fase a gironi. Partita fuori abbonamento, questi i prezzi dei biglietti: 15 euro tribuna centrale, 10 laterale, 5 nei distinti.

PRIMO TEMPO
Neanche il tempo di prendere posto che Scaramuzza apre le marcature con la complicità di un difensore ospite (3’): uno contro uno con Savoldi, lasciato sul posto, da dentro l’area, decentrato a sinistra, cross rasoterra velenoso che Lora devia alle spalle del suo portiere. Biancorossi tambureggianti e sempre con il pallino in mano. Al 10’ Lercara converge e spara trovando, sfortunatamente, il corpo del compagno Silla, palla out. All’11’ Etchegoyen scalda le polveri, tiro alto dai 25 metri. Al 12’ Scaramuzza cerca e trova Gestra nel cuore dell’area, che prova a girarsi ma viene murato. Al 14’ azione corale per liberare al tiro Camarà, il cui sinistro verso il secondo incrocio è preda di Rota, che si muove in anticipo e blocca.

A metà frazione due enormi occasioni per il raddoppio biancorosso. Al 22’ Travaglini fa la torre per Simonetto, che stacca più alto di tutti al limite dell’area piccola e incorna, trovando la respinta miracolosa di Rota. Due minuti più tardi, schema su angolo di Camarà che serve teso e rasoterra Gestra: destro di prima intenzione, traversa piena.

Il Varese dispone dell’avversario e cerca un po’ di champagne (forse un po’ troppo). Su azione d’angolo, Camarà conclude sopra la sbarra in rovesciata (39’), poco dopo Scaramuzza, su assist morbido di Gestra, va invece in mezzarovesciata (42’): coordinazione meravigliosa, palla colpita piena e forte col collo del piede destro, palla di poco fuori dal primo palo. In mezzo ai due tentativi un cross dell’Union Villa Cassano messo fuori di tacco al volo da Travaglini e sistemato con un sombrero e fallo subìto da Gestra.

LA RIPRESA
Ancora Varese in avvio di secondo tempo. All’8’ scambio stretto tra Camarà e M’Zoughi, il cui cross pericoloso è deviato in angolo da un difensore ospite, che evita il possibile intervento degli attaccanti biancorossi. Al 9’ azione meravigliosa che parte da destra, dove Camarà salva, a metà campo, una palla dalla rimessa laterale: il capitano porta palla
fino al centro poi apre su Scaramuzza, che punta l’avversario diretto per poi servire nel corridoio Lercara; il numero 10 sull’uscita di Rota cerca il colpo sotto, che si spegne a un soffio dal secondo palo.

La palla non entra né al 14’, quando il diagonale a pelo d’erba di Momo M’Zoughi fischia appena a lato del secondo legno, né al 16’, quando Lercara libera tutto solo Buba davanti al portiere ma il tiro del numero 9, deboluccio, è preda di Rota.

Il raddoppio arriva, finalmente – anche l’esultanza di Domenicali in panchina dice così -, al 29’: angolo di Gestra, nel mucchio l’Union Villa Cassano pasticcia, Scaramuzza se la trova lì e la sbatte in fondo al sacco. Il 2-0 chiama l’immediato 3-0: altro angolo, Travaglini devia, Rota risponde corto, lo stesso Travaglini insacca e esulta con la Curva. Al 39’ c’è gloria anche per Vegnaduzzo, che scarta la caramella di un devastante Scaramuzza: 4-0 e standing ovation per Scaramuzza, richiamato da Domenicali per prendersi un enorme e meritato applauso.

Gabriele Gigi Galassi

IL TABELLINO
Varese-Union Villa Cassano 4-0 (1-0)
Marcatori: nel pt Scaramuzza al 3’; nel st Scaramuzza al 29’, Travaglini al 31’.
VARESE (4-2-3-1): Scapolo; M’Zoughi, Simonetto, Travaglini, Lonardi (Mauro dal 42’ st); Etchegoyen (Conti dal 37’ st), Gestra; Camarà, Lercara (Piqueti dal 28’ st), Scaramuzza (Mondoni dal 40’ st); Buba Silla (Vegnaduzzo dal 18’ st). A disposizione: Porro, Magoga, Moceri, Vegnaduzzo. All. Domenicali.
UNION VILLA CASSANO (4-3-1-2): Rota; Savoldi (Ferrari dal 15’ st), Lora (Guarda dal 43’ st), Romano, Paroni; Scaccabarozzi, Rigoni (Clemente dal 1’ st); Lagotana (Testori dal 1’ st); Fusco, Pizzato (Ceci dal 15’ st). A disposizione: Seitaj, Vesco, Pecchia, Shala. All. Antonelli.
Arbitro: Casali di Crema (Ferrara e Fusco di Milano).
NOTE – spettatori: 500. Ammoniti: Lora, Paroni e Romano (U); Scapolo (V). Angoli: 9-1; fuorigioco: 5-1; tiri (in porta): 21 (14) – 3 (0); falli: 8-19; recupero: 0’ + 5’.

I RISULTATI DELLA QUARTA GIORNATA
Varese-Union Villa Cassano 4-0, Mariano-Varesina 3-1, Busto 81-Castanese 2-0, Castellanzese-Fenegrò 4-1, Ardor Lazzate-Ferrera Erbognone 5-1, Legnano-Alcione 4-0, Sestese-Verbano 0-3, Accademia Pavese S. Genesio-Città di Vigevano 3-2.

LA CLASSIFICA
Legnano 10, Castellanzese 10, Busto 81 10, Accademia Pavese 10, Varese 7, Sestese 7, Verbano 6, Ardor Lazzate 6, Alcione 6, Mariano 6, Varesina 4, Fenegrò 4, Union Villa Cassano 3, Città di Vigevano 1, Castanese 0, Ferrera Erbognone 0.

6 pensieri riguardo “Varese, un poker per ripartire”

  1. Manca un finalizzatore potente anche nei colpi di testa. Si poteva vincere con uno scarto maggiore visto le occasioni create. Il problema è che con squadre forti, questo lo paghi. È vero che nel Cassano mancavano titolari ma ciò non spiega una partita scialba.

    Mi piace

    1. Per lo meno non lasceremo punti alle piccole (quel che penso io). Le “forti” (Busto81 e Legnano) le incontreremo più avanti.
      Vittoria finale alla portata, vittoria ai playoff pure, ripescaggio anche.
      A MENO CHE la società non “decida” diversamente

      Mi piace

      1. E una squadra che ci piace è stata pianificata, organizzata e creata da qualche pasticcione ? Vediamo. Per quel che ho visto non eravamo così organizzati bene nemmeno nei tempi d’oro..Basta andare allo stadio per capire. Sempre forza Varese!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...