Caro Moss, bentornato a Varese: il basket siamo noi

La quarta vittoria consecutiva della Pallacanestro Varese “ammazzagrandi” vista dall’anticonf@rmista Francesco Zecchini: l’eterno nemico “senese”, Parravicini che fa esplodere Masnago a 16 anni e mezzo. E giù il cappello davanti a Coldebella

Caro Moss, bentornato a Varese. Esponiamolo al casello di Gallarate. Per ricordare che «il basket siamo noi, il basket siamo noi». Anche senza i milioni di Milano e le stagioni fantastiche degli altri (per la cronaca, gli Indimenticabili avrebbero vinto a Brescia contro questa leonessa che a tratti guaisce: seconda sconfitta consecutiva). Con una squadra senza il suo miglior giocatore, Wells. Una squadra che fino a qualche tempo fa era quella più depressa e incapace dell’intera Lega. E che ora si è ripresa la platea che applaude senza interruzioni. Continua a leggere “Caro Moss, bentornato a Varese: il basket siamo noi”