Un bomber argentino per il Varese. Ripescaggio: speranze quasi nulle. L’accordo con il Milan? È ancora da siglare…

Diciannove gol in trenta partite giocate nella scorsa Eccellenza con il Grosseto e quattordici (con ventidue presenze) la stagione precedente a Civitavecchia. Ma nella storia di Matias Vegnaduzzo, argentino di San Isidro, ci sono 134 reti tra Viterbese (33), Ascoli, Foligno e un’infinità di squadre anche in categorie superiori. A questi livelli, Vegnaduzzo (34 anni) è un bomber vero. Nell’ultima stagione Paolo Franzò sul Tirreno descrisse così l’ultima rete dell’attaccante eletto “biancorosso dell’anno” con la maglia dei grifoni maremmani: «…Poi, nella ripresa ci pensa sempre lui, Matias Vegnaduzzo, al diciannovesimo gol stagionale, da vero rapace… è l’attaccante argentino a incollare il Gambassi alla rete, il popolo biancorosso impazzisce».

Punta centrale che più centrale non si può, quindi perfetta per il 4-2-3-1 del Varese, Vegnaduzzo è stato messo dal tecnico Domenicali in cima alla lista nella rosa delle punte contattate dalla società. Le parti sono vicinissime e il bomber argentino è già in volo da Buenos Aires direzione Malpensa per raggiungere Varese e siglare un accordo che solo un colpo di scena imprevedibile potrebbe mettere in dubbio. Continua a leggere “Un bomber argentino per il Varese. Ripescaggio: speranze quasi nulle. L’accordo con il Milan? È ancora da siglare…”