Contano i tifosi, non i seggiolini: abbassate quegli abbonamenti

Campagna abbonamenti “Calcio Varese”: 300€ in tribuna laterale (170€ più dell’anno scorso) e 380€ in centrale (130€ più dell’anno scorso)… per questi seggiolini qua?

#1: sui social rispondete che i vecchi seggiolini sono scomodi (ammesso, ma non concesso: secondo noi sono più scomodi questi nuovi) e distrutti: ma se sono distrutti, perché li volete portare nel settore distinti?

#2: alla fine, come da attese, siamo in Eccellenza. Vi siete accorti che in casa si giocano 4 partite in meno che in serie D?

#3: avete visto gli abbonamenti della Pro Patria (tribuna centrale: 330€, ridotto 210€; tribuna laterale: 200€, ridotto 130€) che giocherà due categorie più su e tra i professionisti?

#4: Ai tifosi del Varese non interessa il seggiolino con lo schienale, né l’area vip: vogliono solo tifare i biancorossi, scendere in campo con loro urlando, fischiando e battendo le mani dagli spalti per spaventare e battere gli avversari. Non pensano agli orti botanici per i loro ragazzi, ma ad osservatori capaci di scovare il talento e ad allenatori che li facciano crescere. Non credono nell’internazionalizzazione del brand, amano semplicemente una maglia che rappresenta storia, territorio, fede.

#5: Presidente (proprietario, amministratore delegato) Benecchi, non è troppo tardi: sulla campagna abbonamenti faccia marcia indietro. Non sarebbe la prima volta (non ci dovevate dire gli sponsor e i soci al primo di luglio? Non dovevate passare le quote alla holding – o società o chissà diavolo cos’altro – «settimana prossima»? Non avevate promesso di non cambiare una «denominazione storica» come Varese Calcio che invece è diventato – solo per voi – Calcio Varese?), ma sarebbe la più importante. Possiamo – a fatica – accettare di avere un solo giocatore all’11 di agosto. Ma il Franco Ossola vuoto, bello senz’anima, quello proprio no.

Gabriele Gigi Galassi

Tutta la conferenza stampa di Benecchi e Berni

Alle 17.30, in diretta dal Franco Ossola, vi proporremo la conferenza stampa del neo proprietario biancorosso Claudio Benecchi, insieme al manager emiliano Fabrizio Berni: i due spiegheranno a che punto è il salvataggio del Varese Calcio.
Qui le condizioni perché il club possa convincere i tifosi (e noi) della possibilità e bontà dei progetti per ora annunciati ma ancora non effettivi.

Di seguito tutta la conferenza stampa.  Continua a leggere “Tutta la conferenza stampa di Benecchi e Berni”

Il Varese non è salvo. Lo sarà se succedono queste cose…

Vertenze da pagare e convenzione per lo stadio da rinnovare entro il 30 giugno: mancano due tasselli decisivi prima di certificare la sopravvivenza del calcio a Varese. Tifosi scettici, e noi con loro: con tutto quello che abbiamo passato è il minimo. La nuova società si guadagni la nostra fiducia: con i fatti, realizzando queste 10 condizioni

Continua a leggere “Il Varese non è salvo. Lo sarà se succedono queste cose…”

Il sindaco dopo l’incontro: «Convenzioni all’acquisizione». Berni ai tifosi: «Quando entriamo? Il prima possibile»

È terminato poco dopo le 14 l’incontro, iniziato alle 12.15, tra Fabrizio Berni (accompagnato dal suo staff e, anche, da Marco Caccianiga e Massimo Scodellaro), il sindaco Davide Galimberti e il vicesindaco Daniele Zanzi di fronte a una rappresentanza dei tifosi del Varese.Al termine della riunione, di fronte ai giornalisti, hanno parlato il sindaco e il rappresentante della holding svizzera che sta trattando per l’acquisto del Varese. Ecco le loro parole.  Continua a leggere “Il sindaco dopo l’incontro: «Convenzioni all’acquisizione». Berni ai tifosi: «Quando entriamo? Il prima possibile»”

«Fino alla fine: forza Varese!»

Una cena in compagnia, da cuori (e forchette) colorati di biancorosso. Con la speranza che porti bene come l’altra – dopo la pizzata all’Amalfitana arrivò il 5-0 sul Pavia – e con il rinnovo della promessa di arrivare in fondo insieme. Continua a leggere “«Fino alla fine: forza Varese!»”

Fino all’ultimo: dai ragazzi, noi ci crediamo

Contro il Chieri è 1-1. La salvezza diretta è ancora possibile ma bisogna vincere a Venegono e sperare in qualche risultato: i tifosi non mollano. Società: l’annunciato incontro dal sindaco a oggi non è stato fissato

Fino all’ultimo. Il Varese ci prova, rimonta lo svantaggio ma non trova il colpo di reni contro il Chieri: al Franco Ossola finisce 1-1.

Fino all’ultimo. I biancorossi salgono a quota 39 e sono al secondo posto della mini classifica playout: al primo c’è il Seregno, che ha battuto il Casale e raggiunto quota 41, lasciando invece i piemontesi a 39; Varesina sconfitta e rimasta così a 38 all’ultimo gradino di questo gruppo. Appena fuori Oltrepovoghera e Olginatese a 42: l’Oltrepovoghera ha perso 1-0 col Pavia, che si è così salvato raggiungendo 44 punti; l’Olginatese non è andata oltre al pari (1-1) contro il Derthona già retrocesso.
Per la salvezza diretta dunque il Varese dovrà vincere l’ultima giornata a Venegono Superiore contro la Varesina per poi guardare gli altri risultati: servono pareggio o sconfitta del Seregno e contemporaneamente il ko di una tra Oltrepovoghera (contro la Caronnese) e Olginatese (Pro Sesto), con cui il Varese è sotto per gli scontri diretti.

Fino all’ultimo. Come molti temono da tempo, anche il discorso per la salvezza della società si sbloccherà – se si sbloccherà – solo in fondo: il pensiero comune è che chi dice di voler comprare stia aspettando di sapere se in ballo ci sarà un titolo di serie D o di Eccellenza. Un discorso comprensibile ovunque, ma non a Varese dove non si comprano categorie bensì nome, storia e tifosi che altrove non esistono.
Nel frattempo un aggiornamento che crea ulteriori dubbi sulla serietà dell’operazione e la volontà effettiva di impegnarsi per risolvere il prima possibile la situazione: il primo passaggio fissato, cioè l’incontro dal sindaco Galimberti annunciato per la settimana entrante (si parlava di mercoledì), a oggi non è ancora nell’agenda del primo cittadino.

Fino all’ultimo. I tifosi non mollano e non molleranno. Al fischio finale in tanti erano a caccia di informazioni sui biglietti per Venegono Superiore (appena avremo notizie ve le daremo) mentre la Curva (VIDEO) chiamava a gran voce i giocatori per cantargli «Dai ragazzi noi ci crediamo». Fino alla fine.

 

 

Continua a leggere “Fino all’ultimo: dai ragazzi, noi ci crediamo”